TRACOMA
origine - sintomi - evoluzione - diffusione - terapia - prevenzione

ORIGINE

Il Tracoma è una malattia infettiva dovuta ad un microrganismo endocellulare detto Chlamidia Trachomatis. Il Tracoma è la seconda causa di cecità nel mondo e ogni anno provoca la perdita della vista a migliaia di persone. Questo morbo è così contagioso che riesce a decimare intere famiglie, addirittura interi villaggi.

Intracellular Inclusions of C. trachomatis (after R.C. Barnes) da http://www.bact.wisc.edu/Bact330/lecturechlamydia

SINTOMI

I primi sintomi si manifestano con arrossamento, lacrimazione, forti bruciori e gonfiore delle palpebre. Le ciglia si rivolgono all'interno così che ogni loro battito diventa una frustata, come carta vetrata; l'interno della palpebra compromessa sfregia la cornea causando ferite profonde. La cecità diventa irrimediabile e molto dolorosa.

Un bambino fa da guida a una vittima della cecità, Ghana. Da Airone, n° 260 dic. 2002

 

 

EVOLUZIONE

La trasmissione avviene per contagio diretto, mediante trasporto con le mani del microrganismo o per contagio indiretto, attraverso oggetti (es. biancheria, oggetti da toletta) e insetti.

DIFFUSIONE

La malattia è diffusa in tutto il mondo ma soprattutto in Africa, in Medio Oriente, Australia e parte dell'Asia. In 5 province della Nigeria, il paese più colpito (45 milioni a rischio su 115 milioni di abitanti) continua la distribuzione gratuita di Mectizan: finora sono trattate 1.800.000 persone. Lo scorso settembre, in Tanzania, è stata somministrata la pastiglia numero 250.000.000.

TERAPIA

La terapia si basa sulla Tetraciclina che è efficace ed economica, ma le popolazioni dei paesi in via di sviluppo non avendo denaro sufficiente, non possono curarsi. La Tetraciclina guarisce nel giro di qualche settimana ed aiuta a prevenire nuove infezioni. In 19 centri sono state distribuite le pillole di Mectizan, ne basta una al giorno, che serve a prevenire e curare il male.

PREVENZIONE

L'acqua è il principale mezzo di diffusione del morbo. Nelle regioni calde ed aride dell'Asia, dell'America del sud e dell'Africa, l'acqua potabile non è soltanto rara e per questo difficile da estrarre ma, nei lunghi periodi di siccità, è addirittura introvabile.