LA MPE
originediffusione - sintomi - evoluzione - terapia

Origine

La MPE (Malnutrizione Proteico Energetica) si presenta in tre forme: asciutta, umida e combinata intermedia. Ciascuna di queste tre forme può essere classificata come lieve, moderata e grave.
La forma asciutta è conosciuta come marasma, che deriva da un digiuno quasi completo con carenze sia di proteine che di sostanze nutritive non proteiche. Il bambino con marasma consuma delle quantità di cibo molto piccole, è quindi molto magro per la perdita della massa muscolare e del grasso corporeo. La forma umida, il kwashiorkor, nel mondo africano significa "primo bambino-secondo bambino": questo termine si riferisce al fatto che il primo bambino sviluppa la MPE quando nasce il secondo bambino che lo sostituisce al seno materno. Il bambino svezzato viene alimentato con poca pappa d'avena che ha poche qualità nutrizionali (in confronto al latte materno) e non riesce a crescere. La carenza di proteine è di solito più marcata del deficit energetico e provoca un edema.

I bambini affetti dal kwashiorkor tendono ad essere più grandi di età rispetto a quelli affetti dal marasma e tendono a sviluppare la malattia dopo lo svezzamento.

Immagini tratte dalla pubblicità di Medici senza frontiere; http://www.msf.org/ http://www.msf.it/ www.medicisenzafrontiere.it

 

Il braccialetto (MUAC)

Il perimetro brachiale è un indice di misura semplice e rapido. È un buon indicatore del rischio di mortalità a breve termine e di malnutrizione acuta dei bambini tra 12 e 59 mesi. Il perimetro brachiale si misura al braccio sinistro, a metà tra la spalla e il gomito. Il braccio deve essere rilassato. Si utilizza un metro speciale che si mette attorno al braccio. La misura è registrata con una precisione di 0,1 cm.
Se il braccialetto raggiunge la zona rossa c'è pericolo di morte.

da http://www.medicisenzafrontiere.it/msfinforma/dossier/malnutrizione/foto/index.shtml

 

La forma combinata di MPE è chiamata kwashiorkor marasmico. I bambini affetti da questa forma hanno alcuni edemi e una maggiore quantità di grasso corporeo rispetto a quelli affetti dal marasma.

diffusione

Il marasma è la forma predominante di MPE nella maggior parte dei Paesi in via di sviluppo. Si associa a mancanza o a interruzione precoce dell'allattamento al seno e alle conseguenti infezioni, specialmente quelle che determinano le gastroenteriti infantili. Queste infezioni sono causate dalla scarsa igiene e dall'inadeguata conoscenza di come si allevano i bambini, prevalentemente nelle regioni povere in rapida crescita, dei Paesi in via di sviluppo. Il kwashiorkor è invece meno comune e generalmente si manifesta come kwashiorkor marasmico. Questo tende a essere confinato nelle parti del mondo (zone rurali dell'Africa, isole Caraibiche e del Pacifico) in cui le derrate principali e gli alimenti da svezzamento, come l'igname, la cassava, le patate dolci e le banane verdi, sono poveri di proteine e troppo ricchi di amido.

Sintomi

I bambini affetti dal marasma sono affamati, presentano un importante calo ponderale, un ritardo dell'accrescimento e la perdita del grasso sottocutaneo e dei muscoli. Il kwashiorkor è invece caratterizzato da un edema generalizzato, da una dermatosi a "squame dipinte", da assottigliamento, decolorazione e arrossimento dei capelli, da steatosi epatica con epatomegalia (fegato ingrossato) e da una capricciosa apatia associata a una ritardata crescita.

Episodi alterni di sottonutrizione e nutrizione adeguata possono causare un drammatico aspetto dei capelli a "bandiera a strisce".

 

Evoluzione

Nel marasma, l'apporto calorico è insufficiente per il fabbisogno energetico dell'organismo che utilizza, quindi, le proprie riserve. Il glicogeno epatico viene consumato in alcune ore e, poi, per mantenere un adeguato livello glicemico, vengono utilizzate le proteine dei muscoli scheletrici. Nello stesso tempo, gli acidi grassi liberi provvedono al fabbisogno energetico della maggior parte dei tessuti, ad eccezione del sistema nervoso. Comunque quando il digiuno è quasi totale e prolungato, gli acidi grassi liberi vengono trasformati in chetoni che possono essere utilizzati dal cervello e dagli altri organi come fonte energetica. Allora, nella grave carenza energetica del marasma, l'adattamento è facilitato da un aumento dei livelli di cortisolo e di ormone della crescita e da una riduzione della secrezione di insulina e degli ormoni tiroidei.

Terapia

Ai bambini affetti da MPE viene applicata la terapia idroelettrolitica, che consiste nella nella somministrazione di liquidi (EV). La soluzione reidratante che deve essere somministrata è quella di Darrow, costituita da lattato e da una soluzione salina che contiene sodio e glucosio.