CARATTERISTICHE E CLASSIFICAZIONE DEI VETRI

CARATTERISTICHE

 

CLASSIFICAZIONE DEI VETRI

Vetro comune Usato per finestre, specchi e servizi da tavola.
Cristallo di Boemia E’ più duro del vetro comune, incolore e lucente; viene impiegato per servizi da tavola di pregio.
Cristallo o vetro al piombo E’ il vetro di maggior pregio, per le sue proprietà di purezza e trasparenza è impiegato per la fabbricazione di oggetti di lusso e per vetri d’ottica.
Vetro Pirex E’ resistente al calore; viene usato anche per cuocere i cibi.
Vetro di sicurezza Formato da due lastre di vetro comune incollato su un foglio di resina trasparente.
Vetro infrangibile E’ vetro sottoposto a "tembra", cioè viene raffreddato rapidamente sulle due facce. Diventa molto duro ma anche molto fragile.
Vetro smerigliato Si ottiene con getti di prodotti abrasivi sulla superficie del vetro.
Vetri d’ottica Con questi vetri si fabbricano lenti per occhiali e per apparecchi ottici.

Vetri stampati

Sono prodotti in molti colori e sono anche utilizzati per la fabbricazione delle vetrate legate al piombo.

Vetri retinati Sono vetri nei quali è incorporata una rete metallica a maglia quadrata.
Cristalli riflettenti Sono lastre di vetro su una faccia delle quali sono stati deposti ossidi metallici.
Cristalli termoisolanti Hanno una intercapedine riempita di aria o gas che assicura una ottima capacità di isolamento termico.
Specchi Lastre di vetro trattate su una superficie con uno strato sottile di argento per gli specchi pregiati, di stagno e alluminio per gli specchi comuni, di piombo per gli specchi scuri.