IL LEGNO NELLA STORIA

400.000.000 a.C.: le piante hanno impiegato milioni di anni per colonizzare le terre emerse. Dopo aver messo radici nel terreno per assorbire l'acqua e i sali minerali di cui nutrirsi, si sono dotate di fusto per far scorrere il nutrimento e di foglie per catturare l'energia solare.

2.000.000 a.C. (circa): Compare l'Homo Habilis, il primo a fabbricare e utilizzare strumenti servendosi di legno e pietre.

1.600.000/ 200.000 a.C.:L' Homo Erectus grazie al legno scopre il fuoco. Merito di due bastoncini di legno che, sfregati velocemente, bruciano.

20.000 a.C.: In questo periodo il legno viene usato per la fabbricazione di archi, frecce, lance e arpioni.

3.500 a.C.: In Mesopotamia viene inventata la ruota. Le ruote erano composte da tre valvole di legno sagomate in forma circolare, unite da un asse trasversale (sempre in legno). Nel 2.000 a.C. vengono costruite le prime ruote con i raggi.

200 a.C.: Per trasportare le delicate e preziose anfore in argilla o vetro, i Romani usavano come imballaggio casse di legno.

1800 d.C. / 2000: Un dato sul disboscamento che pu far riflettere; nel giro di 30 anni stato distrutto circa il 63% dei boschi della Sardegna per produrre carbone e travi per lo sviluppo delle ferrovie e per la costruzione di navi. Nessuno, purtroppo, ha mai ripiantato alberi l dove sono stati tagliati.