impronta ecologica

IL CALCOLO
L’IMPRONTA ECOLOGICA
SISTEMI ECOLOGICI PRODUTTIVI
Calcolo dell’ I.E. dell’individuo
alimenti
trasporti
abitazioni
Beni di consumo
servizi
UTILIZZO GLOBALE DELLA TERRA
Quota di terra e mare ecologicamente produttivi disponibile a livello pro capite
5 cose da fare per ridurre l’impronta ecologica

L’impronta ecologica rappresenta la superficie necessaria per produrre un bene, per utilizzarlo e per smaltirlo (se rifiuto)

IL CALCOLO

Il calcolo dell’impronta ecologica consente di conoscere la superficie di pianeta utilizzata da ciascuno di noi ogni anno

I = P x A x T
(Ehrlich, 1971)

I = impatto della popolazione sull’ambiente

P = popolazione (numero di individui)

A = affluenza o consumo medio di risorsa per persona

T = tecnologia

L’IMPRONTA ECOLOGICA

è quindi la superficie di sistemi ecologici produttivi necessaria per mantenere a lungo termine le attività economiche e sociali di una comunità.

Il suo calcolo tiene conto del fatto che:

L’I.E. è composta da due componenti:
1. Area di superficie della terra utilizzata
2. Uso di energia, convertito in area di superficie

L’impronta ecologica di un bene può ripartirsi su una o più categorie di sistemi ecologici produttivi.

L’impronta ecologica è misurata in ettari pro capite per anno

SISTEMI ECOLOGICI PRODUTTIVI

da cui derivano le risorse necessarie a soddisfare i diversi consumi sono classificati in sette categorie:

  • Territorio per energia
  • Terreni agricoli
  • Pascoli
  • Foreste
  • Superficie edificata
  • Mare
  •  

    Calcolo dell’ I.E. dell’individuo

    ALIMENTI

    TRASPORTI

    ABITAZIONI

    BENI DI CONSUMO

    SERVIZI

    alimenti

    1 Kg di pane 29.7 mq

    1 Kg di carne bovina 300 mq

    1 Kg di vegetali 7 mq

    1 uovo 2.53 mq

    1 bicchiere di latte 4 mq

    trasporti

    L’impronta ecologica di una persona che percorre 5 chilometri due volte al giorno per ogni giorno lavorativo può essere

    abitazioni

    Le case creano una impronta ecologica a causa dell’occupazione diretta del suolo e del consumo di energia e materiali per realizzarle e mantenerle

    casa singola su due piani --> 150 mq

    Più persone abitano in quella casa, minore sarà l’impronta ecologica

    Beni di consumo

    mobili, apparecchiature, vestiario, calzature e altri beni partecipano alla formazione dell’I.E.

    paio di scarpe di cuoio 300 mq

    lavatrice 2500 mq

    servizi

    Fare una telefonata, stipulare una assicurazione ed altri servizi pubblici o privati,sono attività che comportano consumi di energia e di materiali

    50 euro di servizi telefonici 200 mq

     

    UTILIZZO GLOBALE DELLA TERRA

    51 miliardi di ha ð 15 miliardi ha terre emerse

    1,5 miliardi di ha (10 %) ð aree coltivate

    3,4 miliardi di ha (23 %) ð pascoli e praterie

    5,1 miliardi di ha (33 %) ð foreste e aree boschive

    5 miliardi di ha (32 %) ð suoli ghiacciati, rocciosi, deserti, tundre, laghi e fiumi

    (0,3 miliardi di ha edificati)

    Quota di terra e mare ecologicamente produttivi disponibile a livello pro capite

    0,25 ha di terreni agricoli

    0,6 ha di pascoli

    0,6 ha di foreste

    0,03 ha di aree edificate

    0,5 ha di aree marine

    Tot. 2 ha circa territorio pro capite

    - 12% Þ 1,7 ha

     

    Nord America 11,7

     

    Stati Uniti

    Canada

    12,22

    7,66

     

    Europa occidentale 6,28

     

       
    Europa centrale e orientale 4,89

     

       
    Medio Oriente e Asia Centrale

     

    2,73

     

    Emirati Arabi 15,99

     

    America Latina e Caraibi 2,46

     

    Uruguay

    Argentina

    Haiti

    4,91

    3,79

    0,78

     

    Regione Asiatico Pacifica 1,78

     

    Singapore

    Nuova Zelanda

    Australia

    Hong Kong

    Giappone

    Corea del Sud

    Bangladesh, Cina, India, Indonesia, Pakistan

    12,35

    9,54

    8,49

    7,14

    5,94

    5,60

    0,5/2

    Africa 1,33

     

    Libia

    Eritrea

    4,36

    0,35

     

    Bologna 7,45
    Ancona 4,59
    Siena 4,09
    Cosenza 3,99
    Torino 3,3
    Orvieto 2,35
    Legnago 2,34
    Isernia 2,09

    "Sotto la terra che calpestiamo ci sono gli occhi di sette generazioni che ci guardano, pronte a venire al mondo. Per questo i nostri passi devono essere leggeri"

    Indiani d’America

    5 cose da fare per ridurre l’impronta ecologica

    I cittadini

    1 Ridurre gli sprechi ed i consumi in genere acquistando prodotti di stagione e di produzione locale

    2 Fare degli acquisti consapevoli scegliendo prodotti confezionati senza sprechi e privilegiando i marchi con l’ ECOLABEL

    3 Ridurre l’utilizzo delle autovetture privilegiando mezzi pubblici e biciclette

    4 Adottare sistemi di risparmio energetico nella propria abitazione

    5 Ricordare sempre che le risorse della terra non sono illimitate

    Le Amministrazioni

    1 Ridurre la costruzione di edifici occupando il più possibile quelli vuoti

    2 Garantire ed incentivare l’uso di mezzi di trasporto ecologicamente sostenibili

    3 Ridurre i consumi di energia favorendo l’utilizzo di fonti rinnovabili

    4 Piantare alberi

    5 Ricordare, più dei cittadini, che le risorse della terra non sono illimitate